Rassegna Stampa

"Andateci dunque con i vostri figli, nipoti, amici. Vivrete un’avventura unica, irripetibile, serbandone un ricordo speciale… Ma se, pur avendo mantenuto un cuore bambino, siete adulti orgogliosamente single che non hanno ragazzi da accompagnare, vi siete sempre tenuti a distanza da orde di bambini vocianti, oppure la vostra amica del cuore vi ha dato “buca, andateci comunque. Vincendo magari una certa iniziale ritrosia, mettetevi in gioco. Fatevi parte attiva. Certo, non è un obbligo, ma qui l’importante è partecipare. Semplicemente perché così facendo ci si diverte molto di più."
TAVOLAINSCENA.com - Anna Goffi
7 ottobre 2011
"Partecipazione diretta alla storia, scoperta del senso di avventura, libero sfogo alla fantasia. Questo e altro ciò che può fare il pubblico nello spettacolo Il Pifferaio Magico."
CORRIERE DELLA SERA 8 gennaio 2011
"Vedere gli spettacoli della Casa delle Storie è un’esperienza unica, da provare. Perché si va insieme, grandi e piccini (dai 6 anni), e insieme ci si mette in gioco…"
IL GIORNO Teresa Bettarello 8 gennaio 2011
"…La Casa delle Storie è uno spettacolo teatrale insolito che ha avuto grande successo grazie al tam tam dei genitori…"
CORRIERE DELLA SERA 14 novembre 2010
"TEATRO SENZA PALCOSCENICO"
LA CASA DELLE STORIE
Un sabato pomeriggio con le nostre Toporeporter e con i loro genitori, siamo andati a vedere “Il Gatto con gli Stivali”. Entrati in teatro, sorpresa… non dobbiamo sederci sulle poltroncine ma andare in una sala dietro la platea..."
TOPOLINO 26 marzo 2010
"I dieci da non perdere"
LA CASA DELLE STORIE
PERCHE’ è un modo di rappresentare le fiabe che intende (e interpreta) il teatro come gioco; e come possibilità, per piccoli e grandi, di interagire ed esprimersi.
CORRIERE DELLA SERA - VIVIMILANO Daniela Zacconi 23 novembre 2009
"...Domenica scorsa credevamo di andare ad assistere allo spettacolo teatrale Cappuccetto Rosso, invece ci siamo ritrovati attori. Ed è stata davvero una bellissima sorpresa. Non per tutta l’ora e mezza, ovvio, perché sul palco ci alternavamo con altre mamme, altri papà e altri figli, ma i nostri minuti di emozione e applausi ce li siamo presi con molto piacere...
Cos’altro dirvi? Che gli autori hanno avuto una bellissima idea: farci trascorrere un pomeriggio magico con i nostri figli. Cos’altro possiamo chiedere di più? "
NOSTROFIGLIO.it Fabrizia Sacchetti ottobre 2009
"Lo spettacolo è realmente entusiasmante. Mamme, papà e bambini che si trasformano magicamente in oggetti parlanti (una menzione d’onore va a “Carletto il caminetto”, un signore che dovrebbe seriamente considerare l’idea di lasciare il proprio lavoro e fare l’attore di professione), in taglialegna che saltellano nel bosco (stupendi i papà che, nelle loro camicie a quadri, agitano mucchietti di ramoscelli e salutano i loro bambini con una specie di orgoglio commovente), in alberelli (e una bambina, quando vede sua mamma travestita da quercia per poco non crepa dalle risate).
Se avete dei bambini, portateli. Se non avete, fate finta di si e imbucatevi. Che uno spettacolo così fa bene a tutte le età. "
MILANOTEATRI.it Silvia Pizzi 19 ottobre 2009
"Tutti in scena, Cappuccetto è interattivo, allo Smeraldo genitori e figli protagonisti"
IL GIORNO Luca Vido 4 aprile 2009
"Gli spettatori diventano protagonisti"
TOPOLINO 4 marzo 2009
"Bambini e genitori, nonni, cugini, verrete coinvolti attivamente nella rappresentazione e, guidati dagli attori professionisti, assumerete a vicenda i diversi ruoli dei personaggi delle fiabe rappresentate. Questa domenica con “I Tre Porcellini” imparerete che crescere ha i suoi vantaggi, che per farlo occorre superare delle prove e che qualche volta si può anche fallire senza però mai scoraggiarsi"
E’ DOMENICA PAPÀ trasmissione tv RAI3 15 febbraio 2009
"Un’occasione di divertimento e comunicazione tra generazioni diverse"
24 MINUTI Tiziana Montrasio 23 gennaio 2009
"Alla Casa delle Storie il pubblico vive difficoltà, gioie ed esperienze insieme ai protagonisti"
CORSERA Chiara Vanzetto 4 gennaio 2009
"E' veramente tutta da godere, partecipando, La Casa delle Storie, un’esperienza nuova di teatro interattivo…così ci si potrà trovare ad essere porcellino o lupo nei Tre Porcellini, interpretare il lupo cattivo o il buon cacciatore in Cappuccetto Rosso o ancora trovarsi prigionieri della strega cattiva in Hansel e Gretel, ma in ogni caso visto che si ha a che fare con persone ogni volta diverse, lo spettacolo risulterà sempre nuovo e il divertimento assicurato"
LA VOCE D’ITALIA Anna Goffi 19 dicembre 2008
"Un’occasione di partecipazione attiva che permette a grandi e piccoli di uscire dal ruolo di spettatore e vivere in prima persona le avventure delle fiabe proposte"
BIMBI.IT
"C’è tutto il foyer per recitare insieme: bambini, mamme, nonni, zii. Tutti i sabati pomeriggio si gioca a fare gli attori"
MAGAZINE Silvia Vedani 13 novembre 2008
"Alla Casa delle Storie, esperienza di teatro interattivo, la fiaba è spunto per crescere"
CORSERA Chiara Vanzetto 14 novembre 2008
"Andare a teatro e sedersi in poltrona? Scordatevene: alla Casa delle Storie si va per recitare. Tutti si intende: anche genitori e nonni"
VIVIMILANO Sara Regina 12 novembre 2008
"... tutti felici di assistere alla nascita del teatro nella fantasia dei bambini, come gioco naif della Commedia dell’Arte ..."
IL GIORNO Ugo Ronfani 3 ottobre 2006
"... Una proposta quanto mai opportuna per bambini e adulti: l'evento "spettacolo" come occasione concreta di divertimento e comunicazione con e tra generazioni diverse e, al tempo stesso, di evasione dagli stereotipi quotidiani ..."
Giuliana Filippazzi, Progetto OMS "Ospedali Pediatrici Promotori di Salute"
"... Un Cappuccetto Rosso specialissimo è stato messo in scena dagli attori de La Casa delle Storie e dai ricoverati stessi, che sono stati coinvolti in prima persona ..."
FAMIGLIA CRISTIANA 6 ottobre 2005
"... L’idea di presentare uno spettacolo teatrale all’interno del Buzzi, a cui prendono parte contemporaneamente nonni e bambini, nasce dall’obbiettivo di offrire ai bambini ospedalizzati e non, un’esperienza diversa di partecipazione attiva, liberatoria e terapeutica ..."
IL GIORNO 27 settembre 2005
"... Cappuccetto Rosso, la più celebre fiaba della nostra infanzia, diventa pretesto per sottolineare che le disavventure della vita si possono trasformare in occasioni di crescita ..."
CORRIERE DELLA SERA 28 marzo 2003
"... per i bambini l’effetto-gruppo è una sicurezza: come parlare, altrimenti, a una strega? Poi , uscendo, ciascun bambino avrà un trionfo-tutto suo- da ricordare ..."
LA REPUBBLICA 1 marzo 2003
"... in Hänsel e Gretel la vicenda dei due fratellini catturati dalla perfida strega diventa il prestesto per parlare di crescita e cambiamento, di indipendenza e fiducia in se stessi, di collaborazione e solidarietà ..."
VIVI MILANO - CORRIERE DELLA SERA 18 gennaio 2003
"... La Casa delle Storie è un nuovo spazio di dialogo e divertimento pensato per avvicinare i più piccoli al mondo del teatro ..."
LA STAMPA 19 ottobre 2002
"... Per guardarsi, scoprirsi, magari sorprendendosi di alcune qualità mai emerse “Fiabe da Spettattori” è sicuramente una divertente opportunità per approfondire il rapporto con i propri figli ..."
IL GIORNALE 25 novembre 2001
"... A Teatro, viaggio nella fantasia…Al San Babila di Milano spettacoli interattivi avvicinano gli adulti ai bambini…col tempo è sempre più difficile sognare: un bene da recuperare ..."
LA PADANIA 22 novembre 2001
"... complimenti per la freschezza intellettuale ..."
Dario Fertilio del CORRIERE DELLA SERA gennaio 2001